FAQ

You are here: Home » FAQ

Si, tutte le persone che abbiano raggiunto la maggiore età (compimento del 18° anno) possono aprire uno o più conti bancari in Svizzera. Nel caso di persona minorenne non è consentita l’apertura del conto bancario ma predisporremo tutta la documentazione per … il giorno del 18° compleanno (si rimanda alla sezione “Come aprire un conto in una banca in svizzera?” per maggiori approfondimenti).

Tutte le società con sede all’estero possono aprire conti bancari in Svizzera. Vi sarà richiesto, da parte della banca, un certificato emesso dal registro del commercio (in Italia, ad esempio, il registro delle imprese). Se non è previsto il registro del commercio, la società fornirà un documento equivalente per attestare la costituzione e la sua continua operatività.

Si, nella maggior parte dei casi. Le banche, comunque, possono respingere la richiesta se ci sono dubbi sulla provenienza illecita del denaro o se la richiesta è presentata da persone che possono danneggiare l’immagine della banca (si rimanda alla sezione “Conti bloccati” per ulteriori informazioni).

La procedura di apertura del conto è più rigorosa e complicata di quanto previsto in via generale negli altri paesi. Dalla legge sono richiesti standards sempre più severi e rigorosi alle banche svizzere come la “due diligence” (si rimanda alla sezione “Conti bloccati” per ulteriori dettagli). Le banche svizzere devono attestare l’identità del cliente mediante un documento di riconoscimento ufficiale come il passaporto. Devono operare con estrema cautela e preferiscono che un nuovo cliente venga presentato da persone di fiducia. Grazie alla nostra profonda conoscenza del sistema finanziario svizzero, potrete beneficiare del nostro servizio di “introduzione bancaria” (si invia alla sezione “Come aprire un conto in una banca svizzera? – Aprire un conto Bancario in Svizzera è diverso rispetto ad altri Paesi” per ulteriori chiarimenti).

Le principali informazioni scaturiscono dalle norme sulla “due diligence” che la banca deve rispettare. Oltre alle informazioni sulla identità della persona, sulla tipologia del conto prescelto (valuta e importo del conto, caratteristiche delle operazioni che si intendono eseguire), sull’ammontare che si presume versare entro un anno circa dall’apertura del conto bancario, può essere richiesto:
> di accertare l’identità del beneficiario finale del conto se si agisce per conto di una terza persona;
> l’origine economica dei capitali;
> il vostro business e skill finanziario (pianificazione finanziaria, investimenti).

Le banche hanno l’obbligo di verificare l’identità dei clienti. A tal fine verrà richiesto un documento di riconoscimento ufficiale come il passaporto, mentre per la residenza può essere utile una bolletta di una utenza (acqua, energia elettrica, gas). In merito all’origine economica dei capitali di cui al punto precedente, può essere richiesta la modalità con la quale ne siate venuti in possesso. Questo per eliminare le fattispecie di natura illecita. Per ogni origine economica dei capitali si richiedono differenti documenti (ad esempio documenti rilasciati da altre banche, contratti di vendita di titoli, documentazione relativa a eredità e successioni, contratto di lavoro) e noi Vi offriremo la nostra competenza e professionalità per supportarVi in questo step.

L’apertura del conto bancario per posta è consentita in Svizzera, anche se la tipologia preferita resta quella dell’incontro personale in banca, come sottolineato in precedenza a proposito della domanda ” Perché avrei bisogno della vostra consulenza e attività professionale per aprire un conto bancario svizzero?”. L’apertura del conto bancario via internet non è consentita in Svizzera in virtù della procedura di identificazione del cliente.

Non è previsto alcun importo, anche minimo, da versare nello stesso giorno di apertura del conto bancario. Ovviamente la banca si aspetta che a regime il conto accolga un importo sia pur non eccessivo.

I conti bancari svizzeri possono essere aperti in diverse valute come le principali Euro, Dollaro Americano, Sterlina Inglese e non solo in Franco Svizzero. A seconda della valuta utilizzata maturano differenti interessi. Con un conto bancario svizzero si può ottenere il rilascio di una carta di credito internazionale e gestire tutte le operazioni bancarie online.

No, i conti bancari svizzeri non sono anonimi in quanto le banche devono adempiere alle normative emanate dalle autorità e dai regulators con le quali si impone l’obbligo, in capo alle stesse banche, di accertare l’identità dei clienti.

In Svizzera la riservatezza a la discrezionalità sono considerati da sempre dei valori oggetto di tutela. Da questo discende l’applicazione delle banche svizzere del segreto bancario agli individui, sia svizzeri e sia residenti in altri Paesi, e alle proprie attività finanziarie. Nell’ultimo periodo sono stati raggiunti accordi internazionali per la salvaguardia di questa prerogativa svizzera a fronte di richieste avanzate da alcuni Paesi in merito all’identità dei propri residenti con investimenti in Svizzera. Dall’altro lato, però, nessuna protezione viene accordata a criminali e a persone sospettate di attività illecite che saranno indagate e arrestate ai sensi della normativa penale.

I conti bancari numerati o cifrati sono conti le cui transazioni finanziarie sono eseguite sotto un numero o codice e non con il nome della persona intestataria del conto. Infatti il conto è individuato solo dal numero o codice. Solitamente sono adottati per garantire la privacy nelle operazioni tra gli addetti della banca e solo pochissime persone ne conoscono il nome. Da questo consegue che i conti bancari numerati o cifrati non sono anonimi (si rimanda alla sezione “Come aprire un conto in una banca svizzera? – Conto Cifrato” per maggiori informazioni).

Il conto Personale Private Banking è il più utilizzato nelle banche svizzere. E’ un conto riservato ai cosiddetti “High Net Worth Individuals” e ben si adatta alla stragrande maggioranza di operazioni d’investimento che si desiderano realizzare in Svizzera (si rinvia alla sezione “Come aprire un conto in una banca svizzera? – Conto Personale Private Banking” per i relativi dettagli).

E’ possibile aprire questa tipologia di conti in quasi tutte le banche svizzere. Il conto bancario off-shore è generalmente utilizzato per ottimizzare l’impatto fiscale del cliente nello Stato in cui lo stesso ha il proprio domicilio. Il conto off-shore presenta tutte le caratteristiche di riservatezza, operatività illimitata e con la possibilità di effettuare transazioni tramite una società off-shore (si rimanda alla sezione “Come aprire un conto in una banca svizzera? – Conto Off-shore” per ulteriori chiarimenti).

La notorietà e l’affidabilità dei conti bancari svizzeri deriva dall’elevato standard riconosciuto internazionalmente alla Svizzera, caratterizzato da una valuta forte quale il Franco Svizzero (considerata anche una valuta rifugio durante la perdurante crisi finanziaria che sta colpendo numerosi paesi europei fra cui anche l’Italia), stabilità del sistema politico, alto grado di sicurezza personale, uno spiccato rispetto della privacy e una tassazione ragionevole (si rimanda alla sezione “Trasferimento in Svizzera e Tassazione Svizzera Lump-Sum” per maggiori informazioni).

Le banche svizzere non hanno una garanzia dello Stato sui depositi bancari (ad esempio come in Italia fino a 100 mila Euro), ma hanno stipulato un contratto per garantire i depositi fino a 30 mila Franchi Svizzeri. Oltre a quanto riportato in precedenza, le banche svizzere rappresentano, quasi certamente, il luogo più affidabile dove investire i propri risparmi. Infatti, le banche svizzere necessitano di una licenza dell’Autorità FINMA (si rimanda alla sezione “Conti bloccati” per ulteriori dettagli) per poter operare e che viene rilasciata con rigore, devono rispettare elevati ratios di patrimonializzazione e soddisfare requisiti più rigidi di quelli previsti dall’accordo di Basilea. Circa un terzo di tutto il patrimonio liquido esistente in tutto il mondo è depositato presso banche svizzere.

In Svizzera è possibile pagare un importo, prestabilito ed esente da commissioni, di tasse negoziato preventivamente dal nostro studio legale. Il tasso di imposta dipende dal luogo in cui si è intenzionati a trasferirsi. Ci sono grandi differenze di tassazione fra i cantoni e i comuni. L’apertura del conto bancario svizzero rappresenta il punto di partenza per l’accesso a questo trattamento agevolato (si rimanda alla sezione “Trasferimento in Svizzera e Tassazione Svizzera Lump-Sum” per maggiori chiarimenti).

Sui conti bancari svizzeri maturano interessi. La loro misura varia a seconda della valuta dei conti:
– se Franco Svizzero, l’ammontare è basso ed è prevista la ritenuta alla fonte;
– se in altra valuta, l’ammontare dipende dalla valuta scelta e dalla decisione di trasferire il denaro sul fondo del mercato monetario. Gli interessi sono maggiori e non ci sono penali e preavvisi in caso di prelievo del denaro (si rimanda alla sezione “Come aprire un conto in una banca svizzera?” per le relative informazioni).
– Offriamo investimenti nel Forex (www.plus-finanz.ch) per preservare la liquidità dell’ investimento con rendite approssimate di 12% -18% annue e per esempio in Life Settlements per avere rendite di circa 10% l’anno: www.iblife.com
– La nostra consulenza si adegua alle esigenze dell’investitore. Solo dopo avere parlato intensivamente coll’investitore siamo in grado di fare delle proposte d’investimento personalizzate alle esigenze del singolo cliente e di lunga durata.

Il conto bancario svizzero offre un’ampia possibilità di interagire con il mercato azionario, gli ordini possono essere piazzati via internet banking, via telefonica, e in alcuni casi a mezzo wap 24 ore al giorno per 7 giorni. In Svizzera i redditi da capitale non sono tassati (con l’unica eccezione per gli americani che investano in titoli americani). La banca opera da intermediario per conto del cliente in modo da mantenere riservata l’identità del cliente.

Ai funzionari bancari svizzeri viene riconosciuta una professionalità tra le più elevate al mondo e sono abituati a gestire transazioni anche di carattere ‘riservato e delicate’. Tuttavia si consiglia un controllo del proprio conto bancario specie quando le operazioni sono numerose e per questo si rinvia alla sezione “Health Check” (in inglese: Visita Medica) per il vostro conto bancario svizzero per eventuali chiarimenti. Se avete l’impressione che la vostra banca non abbia fatto le cose giuste, analizziamo l’operato della banca e diamo la nostra opinione come procedere: o si trova un accordo amichevole con la banca (nel 95% dei casi) o portiamo il caso in tribunale, che accade raramente perché le banche non amano apparire nei grionali.

In caso di decesso il conto sarà ereditato dai successori. E’ utile sapere che non è prevista alcuna tassa di successione per i non residenti in Svizzera (a differenza di quanto previsto da altri Paesi come l’Italia). Le banche devono cercare i successori dopo un ‘silenzio’ di dieci anni dall’ultima transazione, e successivamente il conto apparterrà alla categoria ‘dormant’. Si suggerisce di (si rinvia alla sezione “Servizi Internazionali Legali e Fiscali” per maggiori informazioni):
– comunicare al gestore del suo conto eventuali nuovi recapiti telefonici e indirizzi;
– segnalare al gestore del suo conto una persona di fiducia da contattare, o a cui concedere una delega o con la quale cointestare il conto (in questo caso di estrema fiducia);
– informare gli eredi dell’esistenza del conto, della banca e del luogo in cui è stato aperto e il gestore del suo conto;
-consegnare una busta contenente i dettagli del conto ad un notaio e da aprire solo in caso di decesso.
– In oltre, offriamo strumenti per la pianificazione della successione come trust e fondazione di famiglia.

In linea di principio si può richiedere la confisca del conto bancario svizzero di un debitore. E’ opportuno, comunque, evidenziare che c’è una differenza a seconda che il fallimento si verifichi in Svizzera o in altro Paese:
-nel primo caso, infatti, la normativa prevede la confisca dei beni in caso di persona fisica e il fallimento se persona giuridica. Se interviene la confisca allora il debitore e la banca presso cui quest’ultimo ha gli investimenti sono tenuti a rispondere a tutte le richieste di informazioni formulate dal pubblico ufficiale nel corso delle verifiche;
– nel secondo caso, quello in cui il fallimento sia dichiarato all’estero, teoreticamente viene meno il vincolo dell’obbligo del segreto bancario e il creditore può richiedere la confisca degli assets detenuti nella banca svizzera. Una tale richiesta però deve essere molto precisa e specifica e contenere il nome e l’indirizzo della banca, il nome e il numero del conto. Le cosiddette fishing expeditions spesso e volentieri intraprese dagli avvocati anglo-sassoni sono considerate illegali in Svizzera e quindi destinate ad insabbiare. Nella prassi bancaria succede raramente che un decreto di fallimento estero venga applicato su beni privati in Svizzera.

Quando si vuole entrare in possesso di un conto bancario svizzero si deve seguire una procedura complessa e costosa che richiede un notevole lasso di tempo. Come nel precedente punto inerente l’ipotesi di fallimento, la discriminante è data dal luogo in cui si sono tenuti i matrimoni, ovvero in Svizzera o in un altro paese:
– se il matrimonio si è tenuto in Svizzera il vincolo del segreto bancario viene meno con la dichiarazione di fallimento in base alla legge coniugale svizzera. In ossequio a tale legge un coniuge può avanzare richiesta di informazioni in merito alla sfera finanziaria dell’altro;
– se il matrimonio è stato celebrato in un altro paese il quadro cambia radicalmente. Infatti al funzionario della banca è fatto divieto di testimoniare in processi tenuti al di fuori della Svizzera. E’ necessario che sia in vigore un accordo d’intesa giudiziaria tra la Svizzera e il paese della persona che divorzia e che l’altro coniuge conosca la banca, il nome e il numero del conto nella quale è aperto il conto bancario. Esempi pratici: Noi informiamo i nostri clienti già dal primo incontro sulla vasta gamma di strumenti Asset Protection, come Insurance Wrapper, Panama Foundation ecc. Se il conto è intestato, per esempio, ad una società offshore il caso diventa difficile per la controparte perché costretta ad operare legalmente in giurisdizioni offshore – Protezione del Patrimonio con l’Assicurazione Wrapper

Show Comments